Iniziato l’allestimento del nuovo FabLab Ostiense

Spazio Chirale News   •   27 settembre, 2019

Situato all’interno del nuovissimo Campus del Talent Garden che ha appena aperto i battenti nello splendido complesso ristrutturato a ridosso dell’ex Centrale Montemartini, in via Ostiense a Roma, l’edificio che ospiterà il nostro nuovo Fab Lab è pronto a ricevere le prime macchine.

Nei prossimi giorni completeremo l’allestimento di base di quello che sarà destinato a diventare uno dei più grandi e attrezzati Fab Lab d’Europa.

La nuova struttura che sarà inaugurata venerdì 18 ottobre, in concomitanza con l’inizio della Maker Faire di Roma, potenzierà la presenza dello Spazio Chirale nell’area Sud di Roma, permettendo l’ampliamento della nostra offerta formativa e l’avvio di nuove attività di ricerca e sviluppo nel campo delle  tecnologie per la Moda e il Design.

Il laboratorio costituirà anche il Fab Lab di riferimento per tutta la community dei Taggers romani, specie quelli residenti all’interno del Campus Ostiense.

L’ingresso è situato in via Ostiense 92, proprio di fronte al modernissimo ponte Settimia Spizzichino che collega quest’area al quartiere della Garbatella, nostra sede storica.

Nei prossimi giorni annunceremo le più importanti novità connesse al potenziamento della nostra struttura. Sono previsti nuovi corsi di Alta Formazione Professionale di livello Master e l’avvio di nuove attività di service di fabbricazione digitale.

L’edificio che ospita il nuovo Fab Lab era la vecchia officina utilizzata per le operazioni di manutenzione e ricondizionamento dei trasformatori della Centrale Montemartini, le cui imponenti strutture costituiscono la maestosa skyline visibile dalle finestre collocate sul lato destro del laboratorio.

L’altro lato affaccia su un canale artificiale che un tempo serviva per raccogliere gli scarichi della Centrale portandoli verso le vasche di decantazione situate nel complesso di archeologia industriale che costituisce il suggestivo paesaggio visibile dal parcheggio interno del Campus Ostiense.

All’interno dell’edificio è ancora visibile il grande ponte di carico utilizzato nella vecchia officina, le cui rotaie sono state lasciate intatte e visibili sulla sommità delle due pareti laterali, al di sotto del tetto a travi lignee.

By |settembre 29th, 2019|Latest Articles, News|